4: TIGNALE

Tignale

Tipologia: escursione a piedi
Difficoltà: media
Inizio itinerario:

Tignale, Prà de la Fam


Fine itinerario:

Tignale, Prà de la Fam


Mappe: “100 sentieri, 100 mondi” - Carta ufficiale dei sentieri Parco Alto Garda Bresciano

750 m 779 m 10,5 Km 4,5 h

Tignale, Prà de la Fam

A piedi:

Si parte a lato dalla Limonaia di Prà de la Fam (67 m slm), testimonianza dell’attività di coltivazione dei limoni, presente sulla riviera occidentale del Garda sin dal XIII secolo. Si passa sotto un arco dove si trova segnaletica sentiero 260 – Oldesio e inizia immediatamente una splendida mulattiera che permette di superare la falesia rocciosa. Dopo pochi metri si passa, grazie ad un suggestivo ponticello in pietra, sopra la forra del Torrente Baes e il cammino s’inerpica a zig-zag approfittando di ampi panorami sul lago di Garda e sul Monte Baldo. Al termine della mulattiera (300 m slm), si attraversa un uliveto su una strada sterrata che, passato l’incrocio col sentiero 265 proveniente da Aer, sbuca sulla Strada Provinciale 38 di Tignale. Si attraversa la strada e ci si addentra nel paese di Oldesio (segnaletica sent. 266). Si segue in salita la minuta via principale del paese (fontana sulla sinistra) fino ad arrivare ad un tornante che sale a sinistra, in prossimità di un’area parcheggio. La strada asfaltata (via della Chiesa) giunge al paese di Gardola in prossimità della Chiesa (555 m slm). Si continua su via Roma in salita e, arrivati nella gradevole piazza Umberto I (fontana e bar) si svolta a destra in via XXIV maggio e successivamente ancora a destra in via Trento. L’attraversamento del paese continua in viale Europa, per poi imboccare Via Monte Baldo che sale a sinistra in modo repentino. In prossimità del terzo tornante (600 m slm), da dove la strada diventa sterrata, si svolta (sent. 266) in leggera discesa. Ci si addentra nella vegetazione ricca di noccioli, frassini e roveri ed in pochi minuti si giunge di nuovo sulla strada provinciale 38 (580 m slm) dove ci appare il Monte Cas, ricoperto da boschi di abeti e pini neri. Si prosegue 200 mt sulla strada in direzione nord, per poi svoltare sul sentiero che sale al santuario di Montecastello (683 m slm), diventando una via crucis. Il santuario merita una visita al suo interno e dispone di una vasta terrazza panoramica con bar che permette una vista superba sul tutta la parte sud del lago. Si continua sul sentiero 266 ed in pochi minuti si arriva alla cima del Monte Cas (779 m slm), passando prima per una suggestiva galleria scavata nella roccia, con l’entrata est che si affaccia su una balconata a picco sul lago. Sulla cima si trova una croce costruita sopra i resti di un bunker della prima guerra mondiale ben conservato. Il percorso di ritorno è il medesimo dell’andata.



SCARICA IL TRACCIATO GPS »

Note:

Sconsigliato nelle giornate calde

D’interesse naturalistico/geologico

D’interesse storico/culturale   

Panoramico


In auto:

Prà de la Fam è facilmente raggiungibile da Salò o Riva del Garda percorrendo la Strada Statale 45 bis Gardesana Occidentale. Possibilità di parcheggio in località “porto di Tignale” o in alcuni parcheggi lato strada, molto affollati però nel periodo estivo.


Mezzi pubblici:

Raggiungibile con bus sia da Brescia sia da Riva del Garda (www.arriva.it).



Norme di sicurezza e comportamento:

Munirsi di attrezzatura e abbigliamento adatto per escursioni in montagna: zaino (con acqua, viveri e abbigliamento per coprirsi da freddo e pioggia), scarponi da trekking, pantaloni lunghi, pile, giacca per pioggiavento, guanti e cuffia, anche nelle stagioni meno fredde.Verificare le previsioni meteo il giorno prima e informatevi in loco se il sentiero è percorribile. Durante l’escursione restate sui sentieri segnalati e abbiate rispetto dell’ambiente circostante. Riportate i vostri rifiuti a valle e non abbandonateli.Gli itinerari descritti e le tracce GPS non danno alcuna indicazione e preavviso di probabili pericoli né sono direttive definitive da seguire durante le escursioni.

Numero di emergenza: 112




CONDIVIDI CON:
inLombardia | Regione Lombardia