Territorio » Salò » Punti di interesse » Chiesa della Visitazione

CHIESA DELLA VISITAZIONE

Chiese a Salò

Sorta nel luogo in cui un tempo era situato un monastero dedicato alla Visitazione di Maria Vergine ad Elisabetta sua cugina, e di cui non rimane alcuna traccia, la chiesa così come noi adesso la vediamo, venne ultimata nel XVIII secolo e consacrata solennemente nel 1715. Esternamente la facciata, che venne rifatta nel corso dell'Ottocento su progetto di Antonio Turrini, si presenta caratterizzata da coppie di lesene che inquadrano le finestre su entrambi livelli, da un portone dotato di lunetta, dalla cornice marcapiano e da un frontone triangolare sulla sommità. Essa presenta poi una serie di statue che, in ossequio ai canoni del tempo, raffigurano i Santi Francesco di Sales, Agostino, Giovanna di Chantal e Margherita Maria Alacoque. L'interno ad un'unica navata, ricalca nelle forme sinuose, negli apparati decorativi e nelle scelte architettoniche, gli stilemi di un barocco maturo e consapevole che anche in ambito lacustre portò ad esiti stupefacenti. Notevoli i tre altari: quello maggiore reca la grande pala della Visitazione, opera dell'artista Giovanni Antonio Cappello, inquadrato da una complessa cornice marmorea che ne esalta l'importanza e la magnificenza; quello di sinistra reca una pala che ha per soggetto San Giuseppe col bambino, mentre su quello di destra trova posto un'opera con San Francesco di Sales, realizzata da Giuliano Crespi. Da notare anche le statue poste in prossimità dell'altare maggiore raffiguranti la Carità e la Religione, di mano del Caliari. (credits Arianna Florioli)

CONDIVIDI CON:
inLombardia | Regione Lombardia