Territorio » Gardone Riviera » Punti di interesse » Chiesa di San Nicolò

CHIESA DI SAN NICOLÒ

Chiese a Gardone Riviera

Ultimata nel 1740 grazie all' interessamento di Paolo Soratini, frate camaldolese e architetto che ne curò il progetto, la chiesa di San Nicolò sorse su un edificio di culto precedente e più piccolo risalente al 1391. Il tempio attuale aderisce poi agli stilemi del barocco, e numerosi furono anche gli interventi che si succedettero nel corso dell`Ottocento. Esternamente la facciata è quindi caratterizzata da lesene, trabeazioni e cornici dentellate, che si inseriscono felicemente in un sistema di partiture architettoniche tese ad esaltare il ritmo e il movimento d`insieme. E' l`interno della chiesa che però testimonia appieno l' avvenuta e completa aderenza al barocco, evidente nella profusione quasi esasperata di stucchi, finte scenografie, affreschi, decorazioni arzigogolate e sovrabbondanti, cornici e paraste, opera di Francesco Monti, la cui paternità è stata suggerita anche per i tre medaglioni contenenti affreschi disposti sulla volta. L' edificio conserva poi anche numerose tele come la Pietà e la Pentecoste di Zenone Veronese (1484-1553), S. Nicolò, S. Antonio Abate e SS. Faustino e Giovita del Celesti (1637-1712), il dipinto con la Madonna, Cristo e i SS Michele, Nicolò e Antonio Abate di Palma il Giovane (1570-1596), e i quattordici quadri della Via Crucis, eseguiti dal Lozzia. Sono presenti anche alcune opere dell'artista Francesco Monti (1683-1768) tra cui "l'Assunzione di Maria". (credits Arianna Florioli). L'abside rivolta al lago, è circondata da una caratteristica balconata che permette un ampio giro d'orizzonte sul medio lago da Punta S. Vigilio a Peschiera, Sirmione, la Rocca di Manerba e l'Isola del Garda.

CONDIVIDI CON:
inLombardia | Regione Lombardia